Il centro scolastico

GRANDIOSO!

Se ci avessero detto nel 2012 (quando è nata l’Associazione) che saremmo arrivati dove siamo arrivati oggi, non avremmo creduto a una sola parola. Invece, grazie alle tante donazioni ricevute, dopo avere aiutato il nostro amico monaco Kim Bounleang a risollevare le sorti del tempio Pnom Sampeu (che si trova a circa 20 Km da Battambang) e che oggi ha più di 20 monaci e circa 500 bambini (vedi i nostri video e la sezione “Cosa abbiamo fatto”), ci siamo dedicati a una scuola di bambini disagiati (orfani, abbandonati o semplicemente molto poveri) del villaggio di Chrey (Battambang).

Dal 2009 al 2013 il tempio Pnom Sampeu è rinato anche grazie alle donazioni dell’Associazione Orphan House, che prima del 2012 faceva donazioni estemporanee, una tantum

Dopo avere aiutato il nostro amico Kim Bouleang, abbiamo acquistato e preparato il terreno sul quale abbiamo costruito la prima struttura scolastica. Poi nel 2016, grazie alla raccolta fondi, abbiamo acquistato altri 700 metri quadrati di terreno e realizzato le fondamenta della futura casa-scuola.

Lavori in corso, diretti dal nostro presidente Angelo Picciotto, con manodopera locale per realizzare le fondamenta della casa-scuola

Oggi la semplice struttura scolastica realizzata nel 2015 sta diventando un vero e proprio centro scolastico. I nuovi spazi acquistati nel 2016 permettono ai bambini di passare molte ore al suo interno utilizzando gli spazi per momenti di aggregazione dove è possibile giocare, ripassare gli argomenti studiati al mattino, rifocillarsi con uno spuntino offerto dal centro, o semplicemente stare a chiacchierare fra coetanei, e qui le bambine, come tutte le bambine del mondo, sono specialiste. Ma così facendo riusciamo a tenere, all’interno di una struttura protetta, tanti bambini che altrimenti non saprebbero dove andare e potrebbero, in alcuni spiacevolissimi casi, prendere una strada molto pericolosa per loro.

Le aule realizzate con tecnologie e materiali intermedi fra quelli Cambogiani e quelli Europei permettono comunque di avere un pavimento, un tetto, una lavagna, dei banchi, e tutti gli strumenti necessari (matite, penne, quaderni e libri) per potere studiare all’interno del nostro centro scolastico. Anche se dovesse piovere, le nostre strutture permettono di continuare a fare lezione e non scappare per andarsi a riparare sotto qualche altra struttura stabile (come avveniva in passato). Le lezioni si possono svolgere anche di sera, visto che abbiamo portato la corrente elettrica all’interno dell’aula. Certo ci manca ancora l’acqua e quindi i bagni all’Europea, ma quelli costruiti alla Cambogiana sono, almeno per adesso, più che sufficienti. Se continuate a sostenerci, in un prossimo futuro potremmo portare anche l’acqua e realizzare i bagni all’Europea, comprese le docce.

Le nostre aule scolastiche

I vecchi spazi, aggiunti ai nuovi, permettono ormai a tanti bambini e adolescenti di venire a loro piacimento all’interno del nostro centro scolastico ed usufruire degli spazi e delle iniziative che quotidianamente si svolgono senza sosta.

Il nuovo terreno acquistato nel 2016 permette di fare merenda o giocare sempre all’ombra, grazie a due alberi secolari presenti proprio al centro del terreno.

Certo che tutte queste iniziative incrementano la necessità di fondi, ma semplici donazioni di pochi euro ci permetteranno di continuare con queste iniziative e anzi progettarne delle altre come, ad esempio, una mensa scolastica oppure una biblioteca dove chiunque possa usufruire dei libri che ci saranno all’interno di essa.

Per far si che tutto ciò sia possibile

Continuate a sostenerci!