Le nostre adozioni

Dal 2015, con molte perplessità, abbiamo iniziato le “adozioni a distanza”. Essendo contrari a qualsiasi tipo di adozione abbiamo comunque, da sempre, aiutato direttamente le famiglie bisognose con figli a carico. Crediamo che i bambini debbano rimanere nel loro ambiente naturale assieme ai loro genitori. Ma quando manca un genitore o entrambi, allora ecco che l’Associazione non-profit Orphan House si fa carico del mantenimento dei bambini. Se questa può essere definita “adozione a distanza”, allora siamo tutti d’accordo. Poiché molti amici da vari anni insistevano a volere aiutare concretamente e direttamente i bambini maggiormente disagiati, ecco che nel 2015 sono nate le nostre adozioni con i primi tre bambini. Con il termine “adozione a distanza” vogliamo intendere un aiuto concreto alla famiglia (generalmente acquistiamo generi alimentari sufficienti per vari mesi, dipende dalla gravità della situazione), aiuto diretto ai bambini con l’acquisto di tutto il necessario per la frequenza presso il nostro “centro scolastico” (matite, penne, quaderni, libri e quant’altro necessario per la scuola), periodicamente acquistiamo vestiario (pantaloncini o gonne, magliette, camiciole e scarpe) a seconda delle necessità e, ovviamente, garantiamo le necessarie cure mediche, compresi i farmaci. Ricordiamo che in Cambogia la sanità non è gratuita per cui un’eventuale malattia grave o seria, viene superata solo da chi ha la possibilità economica di permettersi un medico e il relativo acquisto dei medicinali. Ciò premesso, per qualsiasi altra informazione è sufficiente inviare una mail o telefonare direttamente al nostro presidente tramite i recapiti presenti nel sito.
Anche se in Italia non sempre è gradita (o addirittura vietata) la foto dei bambini o il nominativo di coloro i quali permettono il loro mantenimento (almeno fino a quando i bambini non diventino sufficientemente autonomi da andare a lavorare e quindi essere autosufficienti), noi inseriremo in questa sezione la foto dei bambini e il nome di coloro i quali ci danno un contributo economico.

Grazie alla generosità di Francesca M. dal 2015 riusciamo ad aiutare “Sothera”. Bambina di 7 anni, il padre è morto e la madre lavora a Phnom Penh (capitale della Cambogia a circa 300 Km da Battambang). Attualmente vive con la nonna.

Sotheara ad agosto 2016

Chen è un bambino di 13 anni, con varie problematiche. Vive con la nonna. Il padre è morto e la mamma lavora in Thailandia. È felicissimo di frequentare il centro scolastico. Non perde un giorno di scuola. Dal 2015 portiamo costanti aiuti alla nonna che non ha un lavoro fisso. Tutto questo è possibile grazie a Francesca M.

Chen ad agosto 2016

 

Pum Tinà (9 anni) e Pum Rattanà (13 anni) sono due sorelline bravissime a scuola. Il padre è gravemente malato e la madre è casalinga. Siamo molto contenti di potere aiutare le due sorelline che, secondo i loro genitori, a causa delle gravi condizioni di povertà, avrebbero dovuto badare agli animali e non frequentare la scuola. Ma grazie agli aiuti economici alla famiglia abbiamo ottenuto in cambio il permesso da parte della famiglia di dare la possibilità alle due sorelline di frequentare il centro scolastico. Felicissime di venire tutti i giorni a scuola, grazie ad Alma P. continueremo a sostenere Tinà e Rattanà.

Pum Tinà e Pum Rattanà nel 2015

Pum Tinà e Pum Rattanà nel 2016

Sok Nary (il maschietto di 10 anni) e Sok Bonà (la femminuccia di 13 anni) sono due fratellini che frequentano con merito il nostro centro scolastico. Il padre è morto in un incidente stradale (molto frequenti in Cambogia). La madre casalinga deve badare a tutta la famiglia. Nel 2016 una donazione estemporanea di alcuni amici (gli amici di don Pietro) ha permesso all’Associazione di seguire i due fratellini. Nel 2017 grazie ad Alessandra ed Eloisa riusciremo a fare frequentare il nostro centro scolastico anche per l’anno in corso.

Nary e Bonà ad agosto 2016.

Questa stupenda e birichina bambina, a soli 2 anni e mezzo ha voluto frequentare la nostra scuola. Il padre è morto, la mamma lavora in Thailandia e torna in Cambogia una volta all’anno. Adesso che ha 3 anni vive all’interno della scuola assieme a Ritì (l’altro bimbo di 4 anni che aiutiamo). Grazie ad Enrico e Milena possiamo seguire Reisà anche con vitto e alloggio presso il nostro centro scolastico.

Reisà ad agosto 2016

Ritì è un bambino tranquillissimo di soli 4 anni. Il padre e la mamma lavorano in Thailandia e tornano a Battambang una volta all’anno. Adesso vive all’interno della scuola assieme a Reisà, (l’altra bambina che aiutiamo). Grazie ad Gabriele e Marcella possiamo seguire Ritì anche con vitto e alloggio presso il nostro centro scolastico.

Ritì ad agosto 2016

All’inizio del 2017 due grandi amici hanno deciso di aiutare Udom, bimbo di 7 anni con un passato non molto sereno in quanto ha perso il padre in un incidente stradale e la madre è gravemente ammalata. Grazie a Mara e Roberto abbiamo già provveduto alle primissime necessità di Udom e provvederemo a fornire le medicine necessarie alla madre, oltre che soddisfare le principali necessità quotidiane: assicurare almeno un pasto al giorno

Udom, a febbraio 2017, orgoglioso del suo libro e dei suoi nuovi capi di abbigliamento

GRAZIE
A TUTTI QUELLI CHE CI AIUTANO